Ebola, la Liberia festeggia in spiaggia la fine dell’incubo

Sierra Leone Miami Beach Monrovia

La tanto attesa notizia finalmente è arrivata: la Liberia è ufficialmente libera dall’epidemia di ebola, che solo in questo paese africano ha provocato quasi 5mila morti e oltre 11mila in tutta la regione. L’annuncio, arrivato durante lo scorso fine settimana dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), segna la fine dell’emergenza nazionale e un graduale quanto difficile ritorno alla vita normale. Una normalità che però deve tenere conto del fatto che ebola ha messo in ginocchio l’economia liberiana, già duramente penalizzata prima dello scoppio della letale epidemia. Continua a leggere →

Categorie: Economia, Salute | Tag: , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Kasava call

VULESSE VERE'

Omnes...oltre i confini onlus

Associazione senza fini di lucro, apartitica e laica, promuove e svolge attività di cooperazione e di educazione allo sviluppo in favore delle popolazioni in condizioni di disagio o vittime di guerra.

Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

SguardiPersiani

L'Iran visto da fuori e da dentro......Il blog di Antonella Vicini

Farfalle e trincee

Viaggi e Storie sulla Via della seta

Africa is a Country

a site of media criticism, analysis and new writing

Café Africa

Conversations on a continent to be known

Il Ragazzo Geopolitico

Un sito di Geopolitica, Politica Internazionale e Global Thinking

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: