La telefonia mobile connette 700 milioni di africani

Phone_shop_Lagos_Nigeria_001__1456059853_90778La telefonia mobile in Africa sembra non conoscere crisi, come afferma l’ultimo rapporto della International Telecommunication Union (Itu), secondo cui, dal 2000 a oggi, gli abbonamenti sono aumentati di quasi otto volte, raggiungendo circa i 700 milioni di utenti.

Secondo il report, la più grande sfida dell’Africa sub-sahariana è di passare da un percorso di crescita economica basata sulle esportazioni di materie prime a un percorso industriale e servizi più sostenibili. Una diversificazione economica che potrebbe essere supportata e sostenuta dalla rivoluzione tecnologia mobile.

Lo sviluppo è legato in larga parte a una crescente liberalizzazione del settore delle comunicazioni in molti paesi africani. I principali fornitori globali di Tlc si sono così trovati a competere su un mercato con grandi prospettive e per espandere i loro marchi e strappare quote di mercato crescenti hanno adottato opportune strategie.

Prima di tutto, hanno ridotto progressivamente le tariffe e poi stretto accordi con piccoli produttori di hardware per sviluppare dispositivi mobili più potenti e a prezzi più contenuti (oggi in molti paesi africani alcuni smartphone costano meno di 25 euro).

Gli Stati con alti tassi di penetrazione sono Costa d’Avorio, Zimbabwe, Botswana, Ruanda e Sudafrica, mentre in alcune nazioni come Ghana, Nigeria e Tanzania la liberalizzazione ha portato ad avere anche cinque operatori locali. In Kenya, Uganda e Tanzania si stanno velocemente sviluppando i servizi bancari via cellulare.

In quest’ultimo settore l’Africa sub-sahariana è ancora indietro, come testimonia il fatto che meno del 20% delle famiglie della regione ha accesso ai servizi finanziari formali. Tra le cause tipiche di questa copertura insufficiente annoveriamo la mancanza di punti di vendita e di servizi, costi elevati, infrastrutture insufficienti e un’offerta di servizi non adeguata ai bisogni specifici.

Un gap che la Banca africana di sviluppo (Afdb) intende colmare, come annunciato venerdì scorso da Stefan Nalletamby, vice presidente ad interim dell’istituzione per la promozione dello sviluppo economico del continente, che ha anticipato il lancio di un nuovo fondo di investimento per la finanza digitale con il supporto della Fondazione Bill e Melinda Gates.

Secondo l’Afdb, sostenere l’innovazione nel settore dei servizi finanziari attraverso la telefonia mobile rappresenta un’ottima occasione per lo sviluppo socio-economico della popolazione africana e la crescita economica del continente.

Categorie: Nuove tecnologie | Tag: , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

African Arguments

Cercando l'Africa vera.... il blog di Marco Cochi

Omnes...oltre i confini onlus

Associazione senza fini di lucro, apartitica e laica, promuove e svolge attività di cooperazione e di educazione allo sviluppo in favore delle popolazioni in condizioni di disagio o vittime di guerra.

Free Animals, Loved & Respected

There are no words to justify the extermination Animal

Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

AFRICAN VOICES

Just another WordPress.com site

SguardiPersiani

L'Iran visto da fuori e da dentro......Il blog di Antonella Vicini

Farfalle e trincee

Sulla Via della seta, tra crisi energetiche e crisi esistenziali

Africa is a Country

a site of media criticism, analysis and new writing

Café Africa

Conversations on a continent to be known

Il Ragazzo Geopolitico

Un sito di GloPolitica

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: