Costa d’Avorio, il rischio attentati è ancora alto

Un anno dopo l’attacco a Grand Bassam degli estremisti affiliati ad al-Qaeda nel Maghreb islamico, la nazione africana ha rafforzato notevolmente la propria sicurezza. Intanto, le indagini per risalire agli artefici dell’attentato sono andate avanti senza sosta e finora hanno portato all’arresto di 38 persone, anche se manca ancora all’appello Kunta Dallah, considerato l’ideatore dell’attacco e ricercato in tutta l’Africa occidentale. Continua a leggere

Categorie: Costa d’Avorio, Terrorismo | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Sahel-Elite (Bamako-Mali)

Intelligence. Comprehensive approach, analysis and security capabilities.Mali-Sahel Region

Omnes...oltre i confini onlus

Associazione senza fini di lucro, apartitica e laica, promuove e svolge attività di cooperazione e di educazione allo sviluppo in favore delle popolazioni in condizioni di disagio o vittime di guerra.

Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Farfalle e trincee

Viaggi e Storie sulla Via della seta

Café Africa

Conversations on a continent to be known

Il Ragazzo Geopolitico

Un sito di Geopolitica, Politica internazionale, Global Thinking & Acting

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: