Articoli con tag: corte penale internazionale

La Costa d’Avorio nuovo modello di sviluppo africano

elezioni_costa_d_avorio_650x435__1440944679_36114

La Costa d’Avorio è presente con un suo padiglione all’Expo di Milano, dove il presidente  Alassane Dramane Ouattara si è recato lo scorso 11 agosto per celebrare il National Day della nazione africana. Nell’eccezionale cornice milanese, il Capo di Stato ivoriano non ha perso l’occasione per ricordare che il suo paese è il primo produttore ed esportatore mondiale di cacao e di noci di cola, oltre a rimarcare gli ottimi risultati raggiunti di recente nell’incremento della produzione di colture agricole. Continua a leggere

Categorie: Diritti umani, Politica, Sviluppo | Tag: , , , | Lascia un commento

La guerra a bassa intensità nel Darfur non è ancora finita

sk__1434103407_31458Con lo scorrere del tempo, l’attenzione sul conflitto in Darfur è andata via via scemando, tanto da poter indurre a credere che la crisi nella regione sud-occidentale del Sudan sia stata risolta. Niente di più non corrispondente alla realtà dei fatti ancora intrisa di violenze e di sangue. Questo perché il conflitto, scoppiato nel febbraio 2003 e costato la vita a oltre 300mila persone, è stato praticamente oscurato da nuove crisi nella regione. Continua a leggere

Categorie: Conflitti, Diritti umani | Tag: , , | Lascia un commento

Sudan, opposizione: «rielezione di al-Bashir è farsa politica»

In Sudan, si sono tenute le prime elezioni dopo la separazione dal Sud, che hanno riconfermato presidente Omar Ahmad al-Bashir con 5.252.478 di preferenze, esattamente il 94% dei voti espressi: un risultato che a prima vista potrebbe sembrare un autentico plebiscito. Sulla rielezione dell’uomo forte di Khartoum pesano, però, molti interrogativi, a partire dal fatto che il presidente detiene il potere in Sudan dal 1989, quando con un colpo di stato rovesciò il governo del primo ministro Sadiq al-Mahdi. Continua a leggere

Categorie: Diritti umani, Politica | Tag: , , , , | Lascia un commento

Costa d’Avorio, Gbabo resta in carcere

Laurent Gbabo al momento dell’arresto nell’aprile 2011

L’ex presidente ivoriano Laurent Koudou Gbagbo dovrà rimanere nel carcere della Corte penale internazionale (Cpi) in attesa dell’apertura di un eventuale processo. Lo ha deciso all’unanimità la Camera di appello dell’istituzione giuridica dell’Aia, confermando il provvedimento emesso lo scorso luglio dalla Prima camera preliminare dello stesso Tribunale. Detenuto da quasi due anni, Gbgabo è accusato di crimini contro l’umanità durante la crisi elettorale seguita alle elezioni presidenziali dell’ottobre 2010. Continua a leggere

Categorie: Costa d’Avorio, Diritti umani | Tag: , , , , | Lascia un commento

«Il Centrafrica è una polveriera pronta a esplodere»

«Il Centrafrica è una polveriera pronta a esplodere», ha avvertito Mons. Dieudonné Nzapalainga, arcivescovo di Bangui e presidente della Conferenza episcopale centrafricana (Ceca), alla vigilia della sua audizione tenuta ieri presso il Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite (Unhrc), nella sede di Ginevra. L’alto prelato è stato invitato a Ginevra per descrivere la drammatica situazione umanitaria nella quale, da più di dieci mesi, è costretta a vivere la popolazione del paese africano. Continua a leggere

Categorie: Crisi umanitarie, Repubblica Centrafricana | Tag: , , | Lascia un commento

Taglia da 5 milioni di dollari su Joseph Kony

wanted-joseph-konyCinque milioni di dollari è la cospicua ricompensa che il Dipartimento di Stato americano ha destinato a chi sarà in grado di fornire informazioni utili che portino alla cattura di Joseph Kony, il famigerato signore della guerra ugandese leader del Lord’s Resistance Army (Lra). La medesima somma è prevista anche per chi fornirà indicazioni utili all’arresto dei suoi tre più fedeli luogotenenti Okot Odhiambo, Dominic Ongwen e Sylvestre Mudacumura. I guerriglieri, presumibilmente nascosti in una zona molto vasta tra la Repubblica Centrafricana, il Sudan e il Sud Sudan, sono tutti accusati, come il loro comandante, dalla Corte penale internazionale dell’Aja di crimini di guerra e contro l’umanità. Il sanguinario leader dell’Lra è nato nel 1964 ad Atyak in Uganda ed ha iniziato la sua criminale carriera più di 26 anni fa nel villaggio di Odek nel nord del paese. Continua a leggere

Categorie: Diritti umani | Tag: , , , , , , , , , , , | 1 commento

Blog su WordPress.com.

Sahel-Elite (Bamako-Mali)

Intelligence. Comprehensive approach, analysis and security capabilities.Mali-Sahel Region

Omnes...oltre i confini onlus

Associazione senza fini di lucro, apartitica e laica, promuove e svolge attività di cooperazione e di educazione allo sviluppo in favore delle popolazioni in condizioni di disagio o vittime di guerra.

Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Farfalle e trincee

Viaggi e Storie sulla Via della seta

Café Africa

Conversations on a continent to be known