Politica

Le conseguenze dell’instabilità della Libia sul Sahel [Sioi]

Image Border Editor: https://www.tuxpi.com/photo-effects/bordersSui Quaderni de “La Comunità Internazionale”, trimestrale della Società italiana per l’organizzazione internazionale (Sioi), editato dall’Editoriale Scientifica di Napoli, è stato pubblicato il report di ricerca “La priorità della stabilizzazione della Libia. Il futuro del processo di Berlino. Attori regionali e globali”. All’interno del nuovo rapporto è pubblicato il mio contributo “Le conseguenze dell’instabilità della Libia sulla regione del Sahel”. Continua a leggere

Categorie: Cooperazione culturale, Politica, Terrorismo | Tag: , | Lascia un commento

L’avanzata della Russia nel mar Rosso [Formiche]

Image Border Editor: https://www.tuxpi.com/photo-effects/bordersIl nuovo numero della Rivista Formiche ha dedicato la sezione Esteri al posto che occupa “l’Africa nel nuovo ordine mondiale”. La sezione si avvale di sette contributi per esaminare il ruolo mutevole del continente nella politica globale, tra i quali c’è anche un mio articolo dal titolo “L’avanzata russa nel mar Rosso”, nel quale illustro le passate e le attuali dinamiche della penetrazione della Russia all’interno dell’Africa. Continua a leggere

Categorie: Cooperazione militare, Politica | Tag: | Lascia un commento

I piani di Mosca in Africa arginati dalle sanzioni – Intervista

Image Border Editor: https://www.tuxpi.com/photo-effects/bordersNel GR Africa settimanale a cura della redazione di Nigrizia, sono stato intervistato sugli interessi della Russia nel continente africano. In particolare, la partnership privilegiata con il Sudan, che dopo l’accordo siglato con Mosca nel gennaio 2018 ha aperto la strada alla costruzione di una base navale russa nei pressi di Port Sudan, sul Mar Rosso. Ma dopo le sanzioni occidentali inflitte alla Russia, lo scenario è destinato a cambiare. Continua a leggere

Categorie: Cooperazione militare, Interviste, Politica | Tag: , , | Lascia un commento

Cosa accadrà in Mali dopo le ferree sanzioni dell’Ecowas?

Image Border Editor: https://www.tuxpi.com/photo-effects/bordersLa Comunità economica degli stati dell’Africa occidentale (Ecowas) il 16 gennaio ha emanato una serie di dure sanzioni contro il Mali, che impongono la chiusura delle frontiere terrestri e aeree con gli altri paesi appartenenti al blocco regionale, l’interruzione degli aiuti finanziari, l’embargo commerciale, il divieto di viaggio e il congelamento dei beni dei membri dell’autorità di transizione nelle banche degli Stati Ecowas. Continua a leggere

Categorie: Politica | Tag: , , , | Lascia un commento

Gli Usa devono ripensare la loro politica nel Corno d’Africa

Image Border Editor: https://www.tuxpi.com/photo-effects/bordersDopo il suo insediamento, l’amministrazione Biden si è impegnata a voltare pagina in politica estera, in controtendenza con i quattro anni della presidenza di Donald Trump, tutti incentrati nel protezionismo e nell’isolazionismo all’insegna dell’“America first”, nel respingimento delle istituzioni multilaterali e nelle critiche all’Alleanza atlantica. Tuttavia, un anno dopo il nuovo approccio di relazioni internazionali non ha funzionato. Continua a leggere

Categorie: Politica, Sicurezza | Tag: , , | Lascia un commento

Cosa succede in Sudan dopo il golpe dei militari | Intervista

Image Border Editor: https://www.tuxpi.com/photo-effects/bordersIl blog di cultura e contronarrazione Il Tazebao mi ha intervistato sulla crisi politica che sta destabilizzando il Sudan, dopo il colpo di stato del 25 ottobre, che ha interrotto la transizione verso libere e democratiche elezioni previste per il 2024. Nella conversazione è stato fatto richiamo alle origini dei conflitti e delle guerre civili in corso nel continente africano. Cercando di capire come orientarsi e cosa si cela dietro a tutta questa complessità. Continua a leggere

Categorie: Interviste, Politica | Tag: , | Lascia un commento

Sudan: i militari tornano al potere ma la piazza non cede

Image Border Editor: https://www.tuxpi.com/photo-effects/bordersUn nuovo golpe militare ha fatto nuovamente precipitare il Sudan nel caos, interrompendo il corso della transizione democratica avviata dopo la rivolta popolare dell’aprile 2019, che aveva rovesciato la lunga dittatura di Omar al-Bashir. Tutto ha avuto inizio all’alba di lunedì 25 ottobre, quando, dopo aver bloccato tutte le vie d’accesso alla capitale Khartoum, le forze armate hanno fatto irruzione nel nuovo palazzo presidenziale. Continua a leggere

Categorie: Diritti umani, Politica | Tag: , , , | Lascia un commento

Hamas esorta il Sudan a restituire i beni dei palestinesi

Image Border Editor: https://www.tuxpi.com/photo-effects/borders«Rivolgiamo un appello al presidente del Consiglio sovrano del Sudan e capo di stato maggiore dell’esercito, generale Abdel Fattah al-Burhan, e al primo ministro Abdullah Hamdok affinché intervengano personalmente per fermare gli abusi perpetrati delle istituzioni governative contro i palestinesi che vivono in Sudan, ai quali sono stati confiscati le loro proprietà, beni personali e denaro che hanno guadagnato legalmente». Continua a leggere

Categorie: Politica | Tag: , | Lascia un commento

Golpe Guinea, nuova squadra di governo per la transizione

Image Border Editor: https://www.tuxpi.com/photo-effects/bordersNella mattinata dello scorso 5 settembre, la Guinea Conacry ha subito il suo terzo colpo di stato militare dall’indipendenza ottenuta nell’ottobre 1958. Un gruppo di militari, guidati dal capo delle forze speciali, il colonnello Mamady Doumbouya, ha preso il potere, annullato la Costituzione, sostituito i governatori regionali con militari e sciolto il governo guidato dal presidente Alpha Condé, che lo scorso ottobre era riuscito a ottenere un terzo mandato. Continua a leggere

Categorie: Politica | Tag: , | Lascia un commento

Al-Shabaab approfitta della grave crisi politica in Somalia

Image Border Editor: https://www.tuxpi.com/photo-effects/bordersSi aggrava la crisi politica in Somalia, dove il presidente Mohamed Abdullahi Mohamed, detto Farmajo, e il primo ministro Mohamed Hussein Roble sono al centro di un’aspra lotta di potere che si è intensificata tra lo scorso 6 e 8 settembre, dopo il licenziamento, deciso da Roble, del ministro della Sicurezza interna, Hassan Hundubey Jimale, e del direttore della National Intelligence and Security Agency (Nisa), Fahad Yasin Haji. Continua a leggere

Categorie: Politica, Terrorismo | Tag: | Lascia un commento

Blog su WordPress.com.

Il Blog di Roberto Iovacchini

Prima leggo, poi scrivo.

Farfalle e trincee

Viaggi e Storie sulla Via della seta

Café Africa

Conversations on a continent to be known