L’insorgenza jihadista sta destabilizzando il Burkina Faso

Nelle ultime settimane, il nord del Burkina Faso è stato oggetto di ripetuti attacchi jihadisti con decine di vittime, evidenziando che i gruppi armati cercano di consolidare la loro presenza nell’area. Una minaccia che non è più possibile sottovalutare, visto che il Burkina confina con altri sei paesi dell’Africa occidentale e l’instabilità potrebbe consentire ai terroristi di espandere il loro raggio d’azione verso gli Stati del Golfo di Guinea. Continua a leggere →

Categorie: Terrorismo | Tag: , | Lascia un commento

Lo scempio delle ‘baby factory’ nella Nigeria meridionale

Dopo che ad aprile dello scorso anno, in un’operazione condotta dalla polizia di Lagos furono salvati 160 bambini, la scorsa settimana 19 ragazze sono state liberate dalle cosiddette “baby factory”, un’attività criminale fiorita sfruttando giovani donne in condizioni di disagio sociale e povertà estrema. Purtroppo, varie cause sono all’origine della diffusione di questi orridi centri per la vendita di bambini nella Nigeria meridionale. Continua a leggere →

Categorie: Nigeria, Traffici illeciti | Tag: , | Lascia un commento

Guinea, dieci anni senza giustizia per il massacro allo stadio

Il 28 settembre di dieci anni fa, mentre la Guinea Conakry celebrava il cinquantunesimo anniversario dell’indipendenza, i béret rouge della guardia presidenziale uccisero 157 persone che si erano radunate nello stadio della capitale per protestare contro la candidatura del capitano Dadis Camara alle elezioni presidenziali. Trascorsa una decade ancora si attende l’apertura di un processo, che possa assicurare alla giustizia i responsabili del massacro. Continua a leggere →

Categorie: Diritti umani | Tag: | Lascia un commento

Le chimeriche previsioni dell’Fmi sulla crescita del Malawi

Secondo le previsioni del Fondo monetario internazionale, quest’anno l’economia del Malawi crescerà del 4,5% e a medio termine la crescita potrebbe arrivare al 7%. Dati che stridono con la realtà di un paese in cui mancano beni essenziali come il cibo e l’elettricità, mentre il debito estero alla fine del 2018 è arrivato alla cifra record di 1,57 trilioni di kwacha (2,14 miliardi di dollari). Ma su cosa si basano le chimeriche prospettive dell’Fmi? Continua a leggere →

Categorie: Economia | Tag: , , | Lascia un commento

Hrw: migliaia di bambini nigeriani detenuti per Boko Haram

Un nuovo rapporto di Human Rights Watch documenta come le autorità nigeriane hanno arrestato migliaia di bambini, alcuni di solo cinque anni, spesso con prove inesistenti che li collegano ai terroristi di Boko Haram. Molti di essi sono stati detenuti per anni, in condizioni disumane, picchiati e umiliati dai soldati dell’esercito nigeriano e dai membri della Task force civile dello stato di Borno. Ma i vertici militari di Abuja respingono le accuse al mittente. Continua a leggere →

Categorie: Diritti umani, Terrorismo | Tag: | Lascia un commento

La disputa Cina-Stati Uniti avrà pesanti ricadute sull’Africa

Lo scontro sul commercio internazionale tra le due maggiori economie mondiali rallenta l’economia globale e produrrà serie ripercussioni sulle economie di molti paesi in via di sviluppo, che intrattengono rapporti commerciali con la potenza asiatica. In primis, su molti paesi africani, che dopo aver beneficiato di un ingente flusso di merci e di capitali cinesi potrebbero subire un drastico rallentamento delle prospettive di crescita. Continua a leggere 

Categorie: Commercio | Lascia un commento

La nuova provincia dello Stato Islamico in Congo [Eastwest]

Sul nuovo numero della rivista di geopolitica Eastwest ho scritto un articolo per ricostruire i passaggi che, lo scorso aprile, hanno indotto il califfo Abu Bakr al-Baghdadi, nel corso della sua prima apparizione in video dopo cinque anni, a legittimare l’istituzione della nuova provincia dell’Isis in Congo. E nel contesto affiorano i provati legami che i ribelli delle Forze democratiche alleate hanno stabilito nell’ultimo triennio con lo Stato Islamico. Continua a leggere

Categorie: Terrorismo | Tag: , | Lascia un commento

Il Sahel è diventato il nuovo hub del narcotraffico in Africa

L’ultima operazione con cui l’Ufficio antidroga del Niger ha smantellato una rete di trafficanti internazionali che operava in quattro paesi conferma quanto la regione del Sahel sia al centro del traffico di stupefacenti. Un’emergenza criminale favorita dal fatto che le organizzazioni dedite al narcotraffico possono muoversi liberamente attraverso i permeabili confini saheliani e che mina la capacità degli Stati della regione di governare efficacemente. Continua a leggere 

Categorie: Traffici illeciti | Tag: | Lascia un commento

Le mire dello Stato Islamico nel Grande Sahara sul Sahel

Sul nuovo numero dell’Osservatorio Strategico del CeMiSS ho pubblicato un’analisi sull’impatto dello Stato Islamico nel Grande Sahara (Isgs) sulla sicurezza nel Sahel. Il report, ripreso da Start Insight, descrive l’evoluzione del gruppo jihadista guidato dall’emiro Adnan al-Sahrawi e ricostruisce come l’Isgs ha esteso la sua attività a un raggio d’azione di circa 800 chilometri, lungo la cosiddetta zona dei tre confini tra Niger, Mali e Burkina Faso. Continua a leggere

Categorie: Sicurezza, Terrorismo | Lascia un commento

Intervista al Foglio sulla Fintech in Africa sub-sahariana

Il quotidiano Il Foglio ha pubblicato una mia intervista sul sorprendente sviluppo della digitalizzazione dei servizi finanziari in Africa sub-sahariana, dove si registra un cospicuo aumento del giro di affari della Fintech. Nella macro-regione i conti online superano di gran lunga quelli attivati presso una banca che possiede una sede fisica, mentre la maggiore inclusione finanziaria ha avvantaggiato ampie fasce della popolazione. Continua a leggere

Categorie: Interviste, Nuove tecnologie | Tag: , | Lascia un commento

Blog su WordPress.com.

Sahel-Elite (Bamako-Mali)

Intelligence. Comprehensive approach, analysis and security capabilities.Mali-Sahel Region

Omnes...oltre i confini onlus

Associazione senza fini di lucro, apartitica e laica, promuove e svolge attività di cooperazione e di educazione allo sviluppo in favore delle popolazioni in condizioni di disagio o vittime di guerra.

Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Farfalle e trincee

Viaggi e Storie sulla Via della seta

Café Africa

Conversations on a continent to be known